Prima la musica con il suo ritmo e melodia …

Prima la musica con il suo ritmo e melodia … come diceva Carlos Gavito :

“Primero: la musica con su compas y melodia. Segundo: el sentimiento. Tercero: la elegancia. Por ultimo: las figuras. Así se baila.”

Rivedendo una vecchia intervista al Maestro Gavito abbiamo cercato di parafrasare, di tradurre le sue osservazioni anche sulla base di quanto si sente dire spesso da molti maestri che vanno in giro per le nostre milonghe in Italia ma anche altrove…

Non c’è il ballo del Tango senza la musica, non c’è amore per il Tango senza amore per la musica. Si forma tutto un insieme di musica, passi e abbraccio che trasmettono e fanno vivere delle emozioni durante un tango.

Non si può prescindere da nessuno di questi elementi, nessuno di questi può essere messo sullo sfondo per prediligerne degli altri: non si può diventare un professionista di passi sofisticati e non saperli eseguire interpretando la musica e all’interno della ronda.

I ” Passisti ” del Tango 🙂

Tra poco amplieremo la nostra rubrica sui tipi da milonga e mi sa che dedicheremo proprio un post agli amanti dei passi sofisticati a prescindere da tutto il resto, mi sa tanto che li chiameremo i ” Passisti ” 🙂 .

Gli amanti dei passi e non del Tango e della sua musica potrebbero ballare su qualsiasi melodia e ritmo, che sia o meno Tango. Quanti amanti di abbracci e passi girano per le nostre milonghe? Tutto il resto è un contorno a questi movimenti molto complessi: le altre coppie che ballano, musica, atmosfera, il ballo del Tango…

A molti pare che la conoscenza della musica interessi poco, la cultura del Tango anche, ci si innamora di movimenti complessi che potrebbero essere anche dei bei passi complessi nel momento giusto di una specifica melodia ed in una particolare serata in milonga… forse!

Studiare la musica per capirla e riconoscerla, per sentire il movimento ed il coinvolgimento che ci può suscitare e che possiamo esprimere ballando il Tango in un abbraccio: si è in due in un abbraccio e questo da altri interessanti elementi e variazioni nell’ascolto e interpretazione, si balla in coppia, si ascolta il proprio partner di ballo.

Bisognerebbe amare il Tango e non essere concentrati solo su noi stessi e sulla nostra esibizione.

Quindi:

“Primero: la musica con su compas y melodia. Segundo: el sentimiento. Tercero: la elegancia. Por ultimo: las figuras. Así se baila.”

😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *