La Signora del Bandoneòn che formò una sua Orchestra

La Signora del Bandoneòn : Paquita Bernardo la possiamo definire come la signora del bandoneòn, oltre a diventare bravissima con questo strumento da giovanissima ha creato una propria orchestra, in un periodo in cui la musica sembrava essere un lavoro per soli uomini.

Impara a suonare il bandoneòn e diventa molto apprezzata, tanto che anche uno dei migliori pianisti decide di suonare insieme a lei e alla sua orchestra di sole donne, anche Gardel desidera cantare sulle note di una musica composta da Paquita …

Da bambina era appassionatissima di musica, voleva imparare a suonare uno strumento, insiste talmente tanto con i suoi genitori che alla fine li convince a farle frequentare il conservatorio, ovviamente al tempo lo strumento per le giovani signore era il pianoforte… Al conservatorio Paquita incontra dei maestri di bandoneòn e si appassiona talmente tanto a questo strumento che inizia a prendere lezioni addirittura il segreto.

Il bandoneòn nel Tango

Al tempo in cui studia il bandoneòn nel tango questo strumento non si è ancora ben inserito, le orchestre sono composte da flauti, clarinetti e mandolino.

Con l’ingresso del bandoneòn nelle orchestre di tango cambia anche il ritmo e cambia anche il tono più profondo e più triste questo infatti lo abbiamo già visto in un nostro post sulla malinconia .

La signora del bandoneòn sfida le convenzioni sociali in un ambiente che prima era esclusivamente maschile, ma comunque lei si inserisce egregiamente e ottiene un grande successo, compone diversi brani che diventano molto popolari, suona con loro il giovanissimo Osvaldo Pugliese

Questa sfida per Paquita diventa una scelta di vita: infatti rifiuta anche di sposarsi…

Il successo dell’Orchestra tutta al femminile

La sua fama cresceva all’inizio degli anni Venti a tal punto che ormai otteneva tanti ingaggi, anche ben remunerati, oltre ad essere invitata con la sua orchestra a partecipare ai più importanti eventi del tempo, amatissima dal pubblico che si affollava per ascoltare i suoi concerti e riempiva i club dove la sua orchestra animava le serate di Milonga.

Nata nel 1900 muore giovanissima a 25 anni nel 1925 a causa della tubercolosi.

Una vita breve ma estremamente intensa.

Ancora oggi non c’è il riconoscimento che meriterebbe per questa signora del bandoneòn.


Fonte in Spagnolo questo articolo su Infobae

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *