Il giro nel Tango Argentino

Il giro nel Tango Argentino è una figura dove l’uomo propone alla donna di girare intorno a lui, accompagnandola. Tecnicamente per la donna c’è una sequenza di passi, quella che viene definita da alcuni maestri come l’unica sequenza mnemonica, cioè l’unica sequenza di passi che vada memorizzata nel Tango (quindi poi eseguita praticamente a memoria). Non è poi proprio tutto vero questo: conoscendo ocho avanti, apertura ed ocho indietro, l’uomo può improvvisare e portare il giro alla propria ballerina anche senza che lei lo abbia mai studiato in una lezione di Tango.

Il giro nel Tango : i passi

La sequenza di passi che per la donna compone il giro viene chiamata ” Paseo ” : la sequenza del Paseo si compone del passo diagonale dell’ Ocho avanti, poi in seguito di una apertura, infine il passo diagonale dell’ Ocho indietro (si può invertire anche questa sequenza partendo dall’Ocho avanti). Diversi maestri fanno notare che ruotare, come nel Giro del Tango, porti la donna a fare naturalmente i passi che lo compongono. Sarebbe il modo più semplice di fare questa rotazione, senza forzature, fluidamente.

La ballerina fa un giro intorno all’uomo

Quindi se la donna vuole girare intorno all’uomo la sequenza di passi del giro è quella più immediata e naturale sembra proprio 🙂

Il giro nel Tango si compone per la donna di due passi dell’ocho e di due aperture. Il fatto che il giro non possa essere una semplice sequenza mnemonica, una sequenza di passi che viene fatta solo perchè memorizzata, si può vedere nelle tantissime variazioni che, improvvisando, si introducono in un giro, modificando la sequenza del Paseo. Qui sta la creatività e l’improvvisazione insita nel Tango Argentino.

Tecnicamente vengono viste delle varianti del giro nel tango a seconda di quando viene proposto: a destra o a sinistra p.e.

 

Un commento

  1. Pingback:Molinete - I passi del Tango Argentino - Tango Pusher

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *