I Passi del Tango – I fuoriasse – Carlos Gavito

I Passi del Tango: Asse e fuoriasse nel Tango

I Passi del Tango Argentino sono nati spontaneamente con la pratica del ballo, quando dei ballerini improvvisavano un passo che attirava l'attenzione di chi li osservava, questo passo veniva copiato e gli veniva dato un nome "pratico" per ricordalo.

La postura è uno degli elementi più importanti nel Tango Argentino, essendo una "passeggiata" danzata è ovvio che la postura eretta, necessaria per camminare, debba essere un fattore importante! La postura si lega anche all'eleganza nel ballo e nella danza. Mantenere una buona postura significa anche mantenere il proprio asse, l'asse è la linea immaginaria che dalla nostra testa viene giù sino ai nostri piedi. Nel porto di Buenos Aires essere fieri, in un ambiente certo spesso non amichevole, quindi non dimessi, quindi facili da sopraffare, era importante quasi per la sopravvivenza. Questa fierezza con una posizione eretta, per l'uomo, con il petto che va incontro alla donna, è rimasta nel Tango Argentino.

Carlos Gavito introduce delle variazioni nell'asse sia per l'uomo ma soprattutto per la donna (che vengono gestiti dall'uomo che conduce). Pensiamo alle volcadas, l'uomo propone alla donna di affidargli il suo asse, quindi la inclina verso di se per poi riportarla in asse. La manda fuori asse. Si varia questa linea che va dalla testa ai piedi che è l'asse inclinandola. I fuori asse possono essere leggeri in un abbraccio milonguero o anche molto scenici. La donna si affida all'uomo totalemte in un fuoriasse, il suo asse è completamente gestito dall'uomo.

Un commento

  1. Luciano Rasola

    Brava Iole. Hai scelto un tango ballato dal grande Carlos Gavito, il quale diceva sempre che lui non insegava i passi del tango, ma cercava di insegnare il "TANGO". Gavito, morto nel 2005  a mio avviso, e non solo, è stato, negli ultimi tempi,  il più grande interprete del tango, che ballava con uno stile difficilmente ripetibile per intensità emotiva e tecnica, tutta particolare. Grazie Iole. Iole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *